cos'è il successo?

La pole dance è uno sport particolare, spesso frainteso ma unico nel suo genere.

Quante di voi alla parola pole associano subito passione, costanza, allenamento? La pole dance è un percorso, che non è fine a sé stesso ma porta a scoprire parti di noi stessi che forse non avremmo scoperto in altro modi. Richard St. John usa la stessa frase per definire il successo come un viaggio costante, non una via a senso unico. Quando smettiamo di provare, falliamo.

La pole dance è il successo?

In un discorso al TED, Richard St. John spiega quali sono i ‘segreti del successo’, una presentazione di due ore riassunta in 3 minuti. Detta così sembrerà la banale e noiosa conferenza ma è affatto vero, questo il link a cui potete trovare il video.

Tutto cominciò con una domanda: cosa porta al successo? A chiederlo fu una ragazza delle superiori, proveniva da una famiglia molto povera e voleva fare qualcosa della sua vita partendo dai consigli di Richard. Ma lui rimase interdetto, la domanda era scontata ma la risposta era vaga nessun’idea che gli venisse in mente rispondeva del tutto al quesito.

cos'è il successo?Cosa porta al successo?

Una domanda che occupò 7 anni e 500 interviste, alla ricerca degli ingredienti segreti.

Il primo punto? La passione. A seguire troviamo il lavoro inteso come costanza (allenamento) e il divertimento nel farlo.

To be successful put your nose down in something and get damn good at it.

Per avere successo, metti il naso in qualcosa e diventa bravissimo a farla.

Alex Garden

 

Push yourself. Physically, mentally, you gotta push, push, push.

Sforzati! Fisicamente, mentalmente, devi sforzarti, sforzarti, sforzarti.

David Gallo

cos'è il successo

Il successo non è quindi magia o fortuna ma pratica, pratica, pratica. Allenamento costante. Quello che accade a ogni lezione di pole dance, in cui vorremmo mollare per la fatica ma continuiamo a provare fino a raggiungere la figura. Lo diceva anche Deb Roach, come abbiamo visto nell’articolo “Deb Roach: passione e forza nella pole dance” 

Nella pole dance posso solo imparare di più, posso solo migliorare, sviluppare, crescere. Non ci sono backward.

Deb Roach

Quante volte siete tornate a casa demoralizzate di non essere riuscite a fare quella figura durante l’allenamento?

A me capita più spesso di quanto vorrei ammettere. La sera sembra sempre tragica ma al mattino con la luce e i colori della vita che ci circonda troviamo nuovamente l’entusiasmo nel rimettersi in gioco.

Spesso durante l’allenamento mi fermo un attimo e guardo verso l’alto sentendomi improvvisamente piccola di fronte alla sommità del palo. Penso a chi me l’ha fatto fare di provare tutta quella fatica e poi ricomincio mettendoci un briciolo in più di forza anche se sono già sfinita.

La pole dance è così: amore e odio ma inevitabilmente passione, quel fuoco che ti spinge ogni giorno a dare il meglio portandoti verso il successo.

Vi ritrovate in questo? Agli ingredienti di Richard St. John per il successo aggiungerei un nono elemento: la pole dance. Dovrebbe esserci un pizzico di pole dance in ognuno di noi per essere migliori, perché la pole dance unisce creando connessioni e non divide mai.

Come non amare questo sport in cui forza e grazia si fondono in un unico gesto? Questo si può vedere in qualsiasi foto e soprattutto nella bacheca “Pole dance soul” che potete trovare a questo link.

 

Share the Rosegold in the World!

rosegold

Rosegold