I tracker sportivi ormai sono innumerevoli, ma senz’altro quello più conosciuto è il Fitbit, di cui io ho scelto il modello Charge 2 special edition, nei colori rosegold e lavanda. Fin da subito mi sono trovata bene, dispone di un’ottima app compatibile sia per android che per apple, di cui io stessa ho provato entrambe e ve ne parlerò nel prossimo articolo.

Il Charge 2 rispetto ad altri tracker è il più completo, lo metti e ti dimentichi di averlo al polso mentre offre diverse funzioni:

Monitoraggio automatico

Battito cardiaco, durata e qualità del sonno (con grafico dei risvegli e delle fasi REM), passi, km percorsi, minuti attivi, dislivello quantificabile in rampe di scale salite.

Il Charge 2 invia promemoria per il movimento (piccole vibrazioni con un messaggio sullo schermo) per aiutarti ad essere più attivo durante la giornata e compiere 250 passi ogni ora. Ho trovato molto comoda la funzione sveglia silenziosa, impostata tramite app, Fitbit ti sveglia con una vibrazione continua che cresce d’intensità ad intervalli regolari fino a quando non viene spenta, in modo da poter finalmente dire addio ai bruschi risvegli della suoneria del telefono.

Charge 2 registra automaticamente allenamenti

se l’attività viene eseguita in modo prolungato per più di 5 minuti, in modo da non perdere neanche un passo e ti mostra tramite dei grafici come questo abbia un impatto positivo sulla tua giornata in termini di passi, calorie bruciate e minuti attivi.

Se invece si desidera monitorare in maniera più dettagliata un allenamento basta premere il bottone a lato selezionando dal display quale sport si andrà a compiere e in automatico verranno registrati tutti i parametri, che saranno visibili una volta stoppato il tracker sia su display che su app. Tra i vari dati analizzati sotto allenamento Fitbit nell’attività corsa e trekking ricrea successivamente la mappa del percorso svolto con localizzazione gps.

Quando si è troppo sotto stress il corpo inizia a risentirne e per questo in Charge 2 è presente la funzione di respirazione guidata basate sul proprio battito cardiaco che aiutano a ritrovare la calma e l’equilibrio necessari.

Oltre che essere un tracker sportivo, Charge 2 ha alcune funzione come uno smartwatch, tra cui:

  • schermate orologio personalizzabili

  • avvisi di chiamata

  • email

  • messaggi sms

  • whatsapp (solo per android)

  • eventi in calendario

Nulla da dire sull’autonomia della batteria, che dura dai 5 ai 7 giorni a seconda dell’utilizzo e che si ricarica velocemente tramite cavetto usb fornito nella confezione, con una ricarica di pochi minuti il bracciale raggiunge già il 20%.

Il menu che appare sul display è completamente configurabile tramite app secondo le proprie preferenze, come il messaggio di benvenuto. Da notare che se si accede al pannello da desktop possono essere settate impostazioni più personali e precise, che dalla normale applicazione non vengono visualizzate.

Ma la parte che ho trovato più interessante è la possibilità di cambiare i cinturini e personalizzare così il proprio Fitbit. Gli stili tra cui scegliere sono tre: la linea Classic, quelli sport, i cinturini in pelle Luxe o i tracker Special Edition, per indossarli in ogni occasione, in palestra o per una serata fuori con gli amici. Io ho scelto il tracker Special Edition color rosegold con cinturino lavanda e dettagli in tono con la cassa dell’orologio e in un secondo momento ho comprato il cinturino in pelle rosa, più delicato degli altri come materiale (non resiste al sudore e con l’utilizzo quotidiano si usura più velocemente) ma con un tocco più elegante.

Una particolarità: spesso il tracker durante l’utilizzo manda dei messaggi d’incoraggiamento e d’affetto!

E voi avete già provato Fitbit? Puoi comprarlo online in sconto a 132 euro a questo link e se hai bisogno di motivazione per muoverti più spesso puoi seguire la mia bacheca Pinterest!  

Share the Rosegold in the World.

Rosegold