La domanda che sorge spontanea quando si decide di partecipare a una lezione prova di pole è “Ma cosa dovrò fare esattamente? Ne sarò capace?”. La prima lezione è una specie di introduzione a quello che si svolgerà durante l’anno, non si farà nulla di complicato ma si proverà qualche giro al palo dopo un lungo riscaldamento e una serie di addominali, perché la pole dance è principalmente questo: forza e allenamento costante (con tante imprecazioni nel mezzo).

Come si svolge una lezione di pole?

Dipende dalla palestra ma in generale si parla di 60 minuti o un ora e mezza strutturata in:

  • Riscaldamento
  • Fase di potenziamento a terra
  • Stretching per la flessibilità
  • Addominali e flessioni
  • Riscaldamento al palo con trazioni, salite e inversioni (a seconda del livello di pole, tranquille alla prima lezione non dovrete farne)
  • Studio delle figure con assistenza
  • Stretching a terra prima di finire la lezione

pole dance incoraggiamentoA lezione si lavora in “coppia” o volgarmente parlando in “due per palo”. Lavorare con due gruppi che si alternano permette di effettuare brevissime pause, aiutare le compagne e avere un ruolo da spettatrici critiche che consentirà immediatamente di capire eventuali errori e “aggiustare il tiro”. A livelli più avanzati questo servirà a lavorare e progredire in sicurezza perché chi lavora al palo sarà sempre assistito (spotting) dal compagno e viceversa, soprattutto in trick che richiedono forza o che si eseguono in inversione.

Tutto questo verrà introdotto a piccoli gradi e sarà assolutamente fattibile per tutte con un po’ di impegno, certo a una lezione di pole si deve mettere in conto di faticare parecchio per raggiungere l’obbiettivo.

Ancora spaventata dalla lezione di prova? Prova questi consigli allora!

piedi pole dancer

Prima dell’allenamento:

  • Convinciamoci di essere sexy e lo saremo (regola che vale sempre nella vita e più che mai nelle prime lezioni quando bisognerà spogliarsi per l’allenamento. Tranquilla nessuna ti fisserà se non sarai in forma perfetta)
  • Portiamo con noi una bottiglia di acqua (dobbiamo bere durante la lezione!) e un asciugamano da palestra. La borsa da palestra come tutto è un arte, se sei presa dai dubbi di cosa potrà servirti leggi il mio articolo su cosa portare a lezione.
  • Ricordiamoci che gli spin non si imparano tutti all’inizio: ci sono spin che si imparano persino a livelli avanzati
  •  Per sicurezza e comodità less is best meno tessuto si ha sulla pelle più si farà presa sul palo, solitamente si usano canotte, felpe e pantaloni lunghi (a seconda della stagione) solo durante il riscaldamento e lo stretching finale
  • La pole dance ha bisogno dei suoi tempi: più tempo spendiamo per riscaldare i muscoli prima e più in sicurezza progrediremo non demotivarti se all’inizio ti sembrerà di imparare molto poco o di non riuscire affatto: è normale!
  • Non pensiamo mai a quello che non siamo in grado di fare ma a quello che sappiamo fare: siamone orgogliose! I progressi e i risultati ci costeranno lividi (nel vero senso della parola) e fatica ma ci renderanno fiere di noi stesse.

Durante la lezione:

  • Presta attenzione alle spiegazioni dell’insegnante e focalizza i punti di contatto tra il corpo e il palo ricordando quali sono i muscoli interessati dai diversi movimenti
  • Prova il più possibile e sempre da entrambi i lati, non si sa mai quale può essere il verso in cui il movimento riesce meglio e in più si deve lavorare in maniera equilibrata
  • Idratati: la bottiglietta d’acqua deve sempre entrare in sala
  • Ci vuole pratica! Nessun imbarazzo se le prime volte ti sentirai imbranata o goffa. L’eleganza e la fluidità dei movimenti verranno con il tempo.

E dopo l’allenamento?

  • Rilassati con lo stretching di potenziamento muscolare, in questo momento i muscoli sono caldi e possono essere sforzati. Questo ti aiuterà a conservare i progressi di flessibilità che stai facendo e allo stesso tempo non ti farà sentire dolori muscolari né stanchezza il giorno dopo.
  • Hai quasi finito, manca solo la fase di cool down. Defaticare permette al copro di ridurre il battito cardiaco e la temperatura corporea gradualmente
  • Una volta arrivata a casa ricordati di idratarti con creme e oli (quelli che mai e poi mai potrai applicare prima della lezione!) Ammorbidiamo le mani e il corpo per aiutare la pelle a lenire il rossore dovuto agli sfregamenti da contatto. Se sei indecisa quale crema fa al tuo caso per la pole dance prova a leggere la mia guida su quali creme corpo utilizzare senza rischiare di scivolare dal palo.

Se ancora non sei convinta quello che veramente ti serve è uscire dalla tua comfort zone e buttarti, per rispondere alla tua domanda se ne sarai capace di fare pole dance leggi il mio articolo su chi può fare pole: lì avrai tutte le risposte che cerchi il resto sono solo scuse!

Se ti è piaciuto questo articolo e non vuoi perderti i prossimi iscriviti alla newsletter, basta solo il tuo nome e l’email e farai subito parte del “salottino delle polers”: un gruppo esclusivo in cui le polers partecipanti una volta al mese riceveranno speciali contenuti e approfondimenti.

P.s. la tua identità da super poler non verrà mai rivelata a nessuno!

Share the Rosegold in the World!

rosegold

Please follow and like us:
20
Rosegold